chirurgia dell'occhio

correzione dei problemi della vista

chirurgia occhi

Diverse sono le condizioni che portano l'oculista a suggerire un trattamento chirurgico. In particolare, ove necessario, vengono eseguiti:

 

  • interventi laser per correggere miopia, astigmatismo ed ipermetropia;
  • chirurgia della cataratta;
  • chirurgia del glaucoma;
  • trapianti di cornea;
  • trattamenti per il cheratocono (cross linking);
  • chirurgia del distacco di retina;
  • chirurgia dei fori maculari;
  • chirurgia dei pucker maculari;
  • laser per cataratta secondaria;
  • laser retinici per retinopatie diabetiche;
  • laser retinici per rotture retiniche;
  • trattamento e gestione delle maculopatie (punture intravitreali);
  • test genetici

 

Intervento per il distacco della retina

Altra situazione in cui può essere necessario un intervento chirurgico è il distacco della retina, ovvero la separazione della retina dal tessuto sottostante. Si manifesta con la comparsa di un’ombra scura nel campo visivo, dovuta alla porzione di retina staccata che non lavora più. Quando un semplice intervento laser non basta perchè il problema è in stato avanzato, è necessario un intervento chirurgico per riparare il foro retinico. Di solito l'intervento viene fatto in anestesia locale ed è sufficiente una singola operazione. L’intervento può essere ambulatoriale, oppure può essere necessario un ricovero di qualche giorno, ma già il giorno successivo il paziente potrà alzarsi dal letto. Durante le settimane in cui l’occhio contiene ancora aria o gas, la vista sarà molto bassa e migliorerà solo quando questi si scioglieranno.

Share by: